La trascrizione di una telefonata o di una conversazione tra presenti non è una operazione semplice, concepita e definita "verbo pro verbo".

Una trascrizione comporta la conoscenza della grammatica e soprattutto della punteggiatura, che in campo forense acquista un'importanza sostanziale, visto che una virgola spesso se omessa o aggiunta fa cambiare totalmente il senso di una frase e quindi può incidere sulla decisione di un giudicante; addirittura è importante descrivere se una frase è spezzettata, se è pronuncia in modo continuativo o se tra una parola e l'altra passano attimi, secondi, a volte minuti. Una virgola omessa può modificare il senso; ancor di più è importante sottolineare nelle note di una trascrizione le interruzioni tra una parola e l'altra per rendere ancora più reale ciò che viene ascoltato, anche in termini temporali. 


Esempio di dialogo e relativa trascrizione

U1 - Oggi sono andato in Questura. C'era tanta gente che... Madonna però che fila che ho dovuto sorbirmi... Poi ne sono uscito sano... e salvo... salvo complicazioni mi rilasciano il passaporto!

U2 - Ma lui è convinto, Stefano dice non glielo danno dubito!

 

Durante questa frase accadono però alcuni eventi che vanno descritti in più minuziosamente possibile per far capire il più reale possibile a chi legge 

 

00.00 [minuto e secondi]

Rumore del traffico, macchina ferma

 

00.03

U1 - Oggi sono andato in Questura. C'era tanta gente che...

 

da 00.04 a 00.10

Mancanza di segnale

 

00.11

U1 - Madonna! Però che fila che ho dovuto sorbirmi!

 

Da 00.14 a 00.30

Si sente il rumore di una automobile che si sovrappone alla conversazione rendendola incomprensibile

 

00.31

U1 - ...poi ne sono uscito sano! (incomprensibile per mancanza di segnale 1 secondo) ...e salvo... salvo complicazioni mi rilasciano il passaporto!

U2 - Ma lui è convinto, Stefano dice che non glielo danno dubito!

 

NB: Basterebbe scrivere: "Ma lui è convinto Stefano, dice che non glielo danno subito!" In questo caso sembrerebbe che U1 si chiama Stefano, invece nel brano originale Stefano è una terza persona estranea alla conversazione.

 

Ecco l'esempio come una virgola può anche cambiare il senso di una frase.

 

Visto già la differenza?

La trascrizione di una perizia è anche sinonimo di pignoleria. In teoria tutti potrebbero fare i periti trascrittori, ma... C'è sempre il ma!!!!

 

Ma spesso i file da trascrivere sono in dialetto e lì è importante rivolgersi a periti della zona. Molti magistrati "chiedono" la doppia trascrizione, italiano-dialetto magari in due colonne. Personalmente penso che abbia valore giuridico la forma dialettale, in quanto il Perito deve assolutamente tracrivere fedelmente ciò che ascolta. Ma capita spesso che il magistrato non è della zona e quindi si è costretti - tra virgolette - a fare doppio lavoro [dialetto-italiano] che molto spesso non viene riconosciuto a livello economico, forse perché si pensa che la traduzione venga fatta letteralmente dal dialetto. Forse qualche collega lo fa, forse non lo fa, ma personalmente quando passo alla colonna dell'italiano riascolto l'intero file.
La trascrizione quindi di una intercettazione richiede competenze linguistiche, conoscenze delle parole e dei termini, e consocenza del dialetto della propria zona.

 

Infine credo sia deontologico accettare incarichi in dialetto solo se lo stesso è relativo alla zona di competenza.


Francesco Cellini